Sentieri di Luce – La Parola di Dio

In questa nuova rubrica, che abbiamo intitolata “Sentieri di luce”, vogliamo proporre momenti di ricerca sui significati della nostra storia e sulla storia del mondo. Eviteremo la difficile ricerca teologica, per dare una particolare, e speriamo semplice attenzione, ai significati profondi contenuti in parole molto usate nell’esprimere e vivere la nostra fede.

Così, ad esempio, forse non abbiamo riflettuto abbastanza sul significato della parola prima, da cui deriva ogni vita: la parola Dio.

È da qui che parte una riflessione fondamentale per tutte le persone che hanno cercato e che tutt’ora cercano. Da che esiste il mondo l’umanità vuole conoscere il perché di una storia meravigliosa, sorprendente, stupefacente e nello stesso tempo problematica, contradditoria e talvolta assurda.

Tutto ciò che possiamo realisticamente constatare e documentare ha avuto un inizio… ma, che cosa c’era prima dell’inizio?

Giovanni, l’evangelista, afferma solennemente nel primo versetto del suo Vangelo: In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.” 

Questo nome, “Dio”, appartiene all’umanità di tutti i tempi e non sarà mai ultimato il nostro cercare per meglio capire.

Non possiamo parlare del “prima” senza usare i mezzi che abbiamo ”ora”.

Tentiamo dunque di parafrasare la sintesi perfetta di Giovanni, trascrivendo: “In principio era la comunicazione piena”; è questo il significato del termine “Logos” usato nel testo greco e tradotto in latino con “Verbum”; il Logos vuole comunicare con noi, uniche creature in grado di rispondere liberamente in un dialogo vitale d’amore. L’evangelista Giovanni usa un termine che esprime un’intuizione propria di tutte le culture, fin dall’inizio della storia; indica la divinità come origine di tutto ciò che esiste.

Dio, ecco la parola che ci interessa.

La parola deriva dalla radice etimologica ariana div”collegata all’analogo significato del sanscrito dyáuh”- che indica luce, la realtà che splende, che illumina, che permette di capire. Da cui il latino “Deus” = Dio e “dies” = giorno, cioè il tempo caratterizzato dalla luce. In definitiva Dio è Colui che illumina il creato, gli dona forma ed esistenza. Dio-Luce è il senso e il perché di tutto ciò che esiste.

Quando nell’oscura notte del nulla risuona la voce del Logos-Verbum-Parola, si accende la luce della vita: «Dio disse “Sia la luce!” E la luce fu» (Gen 1,3 -primo libro della Scrittura-)… La conclusione di questa misteriosa e meravigliosa storia sarà segnata ancora dall’apparire glorioso di Lui, ultima e definitiva parola di Luce: «Non vi sarà più notte, e non avranno più bisogno di luce di lampada né di luce di sole, perché il Signore Dio li illuminerà» (Ap 22,5 -ultimo libro della Scrittura-).

La nostra vocazione-missione deriva perciò dal fatto che noi siamo nati dalla Luce e siamo chiamati ad essere luce, come afferma Gesù stesso: “Voi siete la luce del mondo (Mt 5,13-16).

 

p. Domenico Damini ofm